• RISTRUTTURAZIONE DELL’IMMOBILE SITO IN VIA MADRUZZO DENOMINATO “BARCHESSA”

    RISTRUTTURAZIONE DELL’IMMOBILE SITO IN VIA MADRUZZO DENOMINATO “BARCHESSA”

    Il Consiglio Comunale ha votato durante la variazione di bilancio triennale 2014-2016 la ristrutturazione dell’immobile sito in via madruzzo denominato “Barchessa”.

    Opera da iscrivere in Area di inseribilità annualità 2014 L’Amministrazione comunale intende promuovere un progetto di marketing territoriale che prevede l’utilizzo dell’immobile di proprietà comunale, attualmente in disuso e da ristrutturare, sito in via Madruzzo e denominato comunemente “Barchessa”, per la realizzazione di una “vetrina espositiva” con le finalità di promozione e vendita di prodotti agroalimentari e di manufatti artigianali del territorio e di presentazione e valorizzazione della città di Trento nei suoi aspetti storico-culturali. Una volta ristrutturato l’immobile verrà messo a disposizione del soggetto che curerà la sua gestione. L’affidamento della gestione avverrà in seguito all’espletamento di una procedura di appalto-concorso, dove verrà premiato il progetto con più elevati contenuti innovativi per ciò che concerne la multimedialità. Complessivamente gli stanziamenti di spesa necessari per procedere alla ristrutturazione dell’immobile assommano a Euro 2.050.000,00. Per quanto concerne le fonti di finanziamento si intende richiedere alla Provincia la ridestinazione di un contributo concesso nel 2007, pari a Euro 1.947.500,00. In attesa che la Provincia accordi la ridestinazione del contributo si ritiene opportuno inserire la presente opera in area di inseribilità. Viene inoltre iscritto a Bilancio uno stanziamento pari a Euro 45.000,00 per permettere l’affidamento di alcuni incarichi professionali a professionisti esterni.

    Viene inoltre presentato dal Partito Democratico un ordine del giorno approvato a maggioranza sulla ristrutturazione dell’immobile “Barchessa” dove si ribadisce di valorizzare la funzione di identità del territorio,della sua storia, e delle sue specificità pensando ad uno spazio laboratoriale e centro di documentazione che contempli i temi dell’autonomia, della storia del lavoro e della cooperazione, per far memoria del passato ed interpretare la contemporaneità attraverso una relazione attiva con le scuole di ogni ordine e grado e la comunità più in generale. Inoltre si chiedeva nell’ordine del giorno di affrontare con uno sguardo complessivo la futura destinazione culturale di tutta l’area, Barchesse comprese.

    Leave a reply →

Photostream