• Operazione di Permuta tra la P.A.T e Comune di Trento

    Operazione di Permuta tra la P.A.T e Comune di Trento

    APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE  LA VARIAZIONE DI BILANCIO TRIENNALE 2014-2016  TRA CUI L’OPERAZIONE DI PERMUTA CON LA P.A.T.: CESSIONE DEL COMPENDIO IMMOBILIARE EX CASERME AUSTRUNGARICHE, DELL’OSSERVATORIO METEOROLOGICO DELLE LASTE E DELL’IMMOBILE IN PIAZZA GARZETTI SEDE DELLA SCUOLA MEDIA ANNESSA AL CONSERVATORIO E ACQUISIZIONE DELL’IMMOBILE DI VIA VENETO – SEDE PROVVISORIA DELLA SCUOLA PRIMARIA CRISPI E DEL TERRENO DESTINATO A PARCHEGGIO CAMPER A TRENTO SUD

    Si procede ad iscrivere a bilancio un’operazione di permuta con la Provincia Autonoma di Trento che prevede lo scambio reciproco di unità immobiliari sul territorio comunale. Da un lato si prevede la vendita con permuta alla Provincia del compendio immobiliare ex caserme austroungariche in loc. Viote p.ed. 198, 199, 200, 201, 202, 223 e aree esterne in C.C. Garniga (Euro 1.300.000,00), dell’osservatorio meteorologico delle Laste di Trento intera p.ed. 2084 C.C. Trento e area esterna C.C. Trento (Euro 800.000,00) e dell’immobile in piazza Garzetti sede della scuola media annessa al Conservatorio p.ed. 2031 CC Trento (Euro 3.100.000,00). Dall’altro lato si prevede l’acquisizione con permuta dalla Provincia dell’immobile di via Veneto – sede provvisoria della scuola primaria Crispi p.ed. 6091 CC. Trento (Euro 4.400.000,00) e del terreno destinato a parcheggio camper a Trento sud (Euro 800.000,00). Un prima (e parzialmente diversa) operazione di permuta era stata prevista già nel Bilancio di previsione 2013, ma la stessa non si è potuta perfezionare sia con riferimento ai vincoli imposti dall’art. 1), comma 138, della L. n. 228/2012 (Legge di stabilità nazionale per il 2013) e alle disposizioni di dettaglio successive, sia con riferimento alla necessità di portare ad equilibrio e definizione precisa le partite immobiliari coinvolte. L’obiettivo della permuta è quello di valorizzare e dunque portare al migliore utilizzo patrimonio comunale e provinciale, salvaguardando comunque il mantenimento dello stesso nell’ambito pubblico, e dunque consentire l’attuazione e l’accrescimento dei processi di sviluppo e di ottimizzazione dei patrimoni immobiliari di proprietà dei due Enti territoriali, in coerenza con gli indirizzi di sviluppo territoriale e con la programmazione economica.

    IMPORTO DA ISCRIVERE A BILANCIO Euro 5.200.000,00

    Leave a reply →

Photostream